Le piattaforme di FUTURA

La catena di senso della Trasformazione Digitale per lo Sviluppo secondo Futura

L’obiettivo strategico di Futura è affrontare la sfida della Trasformazione Digitale delle Comunità locali attraverso:

  • la realizzazione di piattaforme abilitanti per rispondere alle esigenze dei Territori di disporre di servizi innovativi per la Crescita e lo Sviluppo
  • l’accesso facile, rapido e a basso costo alle tecnologie per realizzarli e a format SaaS/Cloud per gestirli

Per farlo Futura ha progettato la catena di senso del modello e del processo di produzione ed erogazione di servizi schematizzata nella figura, articolata in:

Le Piattaforme Tecnologiche

Con le Piattaforme Tecnologiche Futura genera le Piattaforme Applicative che sono deputate a verticalizzare, personalizzare ed erogare i servizi in modalità SaaS/Cloud.

La suite di Piattaforme Tecnologiche e Applicative consente di progettare e realizzare servizi innovativi in maniera semplice e veloce (ad esempio per produrre modelli di analisi socioeconomica, quali il BES, l’Agenda 2030, l’Osservatorio del Lavoro, l’Atlante Economico, l’osservatorio dei Servizi Pubblici Locali).

Con le Piattaforme abilitanti Futura “nasconde” la complessità dell’utilizzo delle tecnologie agli utenti finali dei servizi, che sono quindi sollevati dalle esigenze di aggiornamenti tecnici e evolutivi degli stessi.

Le Piattaforme Tecnologiche utilizzate da Futura sono:

  • ASSET – Analisi Statistica SocioEconomica Territoriale
  • SIGOV – Sistema Integrato per la Governance
  • PROCOM – Promozione Commerciale (in progress)
  • SURVEY – Gestione di questionari per lo Sviluppo del Territorio (in progress)
  • XXXXX – Modello per l’analisi SWOT del Territorio (partnership)
  • YYYYY – Sistema di Valorizzazione e Promozione del Territorio (partnership)

Le Piattaforme Applicative

L’obiettivo è mettere a disposizione dei Progetti e dei servizi per i clienti un ambiente avanzato per installare e popolare la piattaforma in tempi estremamente contenuti, sollevando gli utenti da impegnative funzioni di start-up e, successivamente, da pesanti attività di aggiornamento/versionamento dei servizi.

Un valore aggiunto significativo delle Piattaforme applicative è rappresentato dalla facilità con cui si riesce a progettare e produrre:

  • funzioni di supporto alle attività decisionali (cruscotti, viste sintetiche, report)
  • modelli e servizi “standard” al fine di contenere i costi di sviluppo e gestione dei servizi applicativi
  • benchmark fra Operatori/Territori e, nell’ambiente di analisi, classifiche e funzioni per la valutazione dei risultati (output) e dell’impatto delle politiche (outcome).

In sintesi, le Piattaforme Applicative sono potenti “generatori” che consentono di produrre e gestire servizi innovativi in tempi e con costi contenuti, consentendo al contempo di realizzare architetture di Governance Multilivello.

Le piattaforme di erogazione

Per sollevare gli utenti dalle complessità delle tecnologie, dalle strumentazioni informatiche e dalle esigenze di manutenzione/aggiornamento/versionamento dei servizi, le Piattaforme Applicative ed le soluzioni da queste generate ed erogate sono pensate, progettate e realizzate in modalità SaaS (Solution as a Service).

L’ambiente di gestione ed erogazione dei servizi è il Cloud, organizzato secondo i requisiti e le specifiche stabiliti da AGID per i servizi in rete.